Strategie
truffa
alla roulette

Home Roulette Strategie truffa per roulette

Quali sono le strategie-truffa per roulette e perché non funzionano

  1. Perché i giocatori, statisticamente, perdono soldi ad ogni puntata alla roulette
  2. Strategie di roulette che non funzionano

La roulette è uno dei giochi di casinò più famosi al mondo. Questo vuol dire, fra l’altro, che sul web è disponibile un’enorme quantità di materiale su questo gioco. Parte del materiale è valida e presenta le cose per come stanno. Ma c’è un’infinità di siti web che cercano di ingannare le persone e di indurle a giocare alla roulette pensando che, a lungo andare, vinceranno davvero dei soldi.

Purtroppo, questo non è possibile. "Battere" sul lungo periodo una roulette ben funzionante è impossibile, così come continuare a vincere soldi al casinò. L’impossibilità di battere la roulette è insita nelle fondamenta matematiche e statistiche del gioco. Ne parlerò meglio più avanti.

Continua a leggere questo articolo per scoprire perché la roulette è impossibile da battere e perché le rinomate strategie per roulette che promettono bei guadagni, semplicemente, non funzionano. Spero di riuscire a farti sapere quali strategie evitare e perché, così non ti farai abbindolare dalle informazioni allettanti, ma spesso ingannevoli, che possono essere trovate online.

Ovviamente, è possibile vincere soldi giocando alla roulette. Devi semplicemente avere un po’ di fortuna, per uscire da un casinò con più soldi di quanti ne avevi prima. Tuttavia, in questo articolo parlerò delle vincite sul lungo periodo, in cui il fattore fortuna si annulla e si resta con mera matematica e statistica.

Io considero fraudolente le strategie trattate in questo articolo, poiché spesso promettono ai giocatori vincite consistenti; promessa che, semplicemente, non possono mantenere. Tuttavia, puoi sempre servirti di alcune strategie per giocare alla roulette nel modo più efficiente possibile, e anzi massimizzare le tue possibilità di lasciare il casinò da vincitore. Conoscile nel mio articolo sulle strategie da roulette che funzionano.

Perché i giocatori, statisticamente, perdono soldi ad ogni puntata alla roulette

Vorrei cominciare spiegando perché ogni puntata piazzata al tavolo della roulette fa sì che il giocatore perda soldi a lungo andare. Come ho già detto, ciò è correlato alle probabilità della roulette e al funzionamento matematico del gioco.

Queste informazioni sono piuttosto basilari, ma ho voluto includerle per quanti sono entrati da poco in contatto con la roulette o col gioco d’azzardo in generale, perché sono proprio queste persone le più inclini a cedere alle strategie di cui parlerò in questo articolo. Se conosci già la matematica della roulette, passa pure alla parte successiva di questo articolo.

RTP e house edge della roulette

Ogni gioco di casinò può essere caratterizzato dal cosiddetto ritorno al giocatore (RTP), che indica la percentuale di ogni puntata che torna al giocatore, statisticamente. Se un gioco avesse un RTP del 100%, le probabilità di vincere e di perdere sarebbero uguali. Ma quasi sempre, eccetto qualche rara eccezione, i giochi di casinò hanno un RTP inferiore.

La roulette non fa eccezione. L’RTP della roulette europea è del 97,3%, mentre l’RTP della roulette americana è del 94,74%. Ciò vuol dire che, se un giocatore punta $100, statisticamente "vince" $97,30 alla roulette europea o 94,74 alla roulette americana. Dal momento che queste vincite sono inferiori alle puntate originarie, è piuttosto evidente che il giocatore perde statisticamente denaro a ogni puntata alla roulette.

Il giocatore perde statisticamente soldi a ogni puntata di roulette.

L’house edge è il vantaggio del banco, ossia il margine di vantaggio statistico del casinò sui giocatori. Può essere calcolato come:

House edge = 100% - RTP

Significa che la roulette europea ha un house edge di 2,7% e la roulette americana ha un house edge del 5,26%. Questo significa che, ogni $100 puntati da un giocatore, il casinò vince $2,70 alla roulette europea e $5,26 alla roulette americana, sul lungo periodo.

Leggi di più su questo argomento nel mio articolo sulle probabilità della roulette, che include l’RTP e l’house edge del gioco.

Ciò che devi sapere, allo scopo di comprendere questo articolo, è che non esiste un modo per battere la roulette, perché perdi statisticamente denaro a ogni singola puntata che fai, indipendentemente dal tipo e dall’entità. Non c’è via di scampo.

Strategie di roulette che non funzionano

È finalmente arrivato il momento di specificare le strategie di roulette che in realtà non funzionano, ma che vengono spesso presentate come un metodo infallibile per fare soldi in un casinò.

Per ciascuna delle strategie-truffa per roulette elencate qui sotto, includerò:

  • In che modo la strategia dovrebbe funzionare e come viene usata
  • Perché la strategia non funziona davvero e perché ti farà perdere i tuoi soldi
  • Simulazioni dell’utilizzo delle strategie, che dimostrano chiaramente come l’unico esito plausibile a lungo termine sia la perdita del tuo denaro

Perché queste strategie sono così popolari

Molti siti web presentano queste strategie come un metodo infallibile di fare soldi online, perché il loro unico obiettivo è quello di farti registrare su un casinò online tramite il loro link, cosa che li fa guadagnare. A loro non interessa mentire ai propri lettori, e inoltre le strategie-truffa in questo articolo possono essere allettanti a prima vista, specialmente quando vengono offerte informazioni ingannevoli.

Ecco perché queste strategie vengono celebrate in così tanti siti e perché dovresti prendere con le molle le informazioni che possono essere trovate in altri siti.

Trasparenza assoluta: anche il sito web di Casino.guru trae profitto dalle registrazioni dei giocatori ai casinò online. Ma siamo sempre onesti e facciamo del nostro meglio per presentare le informazioni nel modo più obiettivo possibile. Cerchiamo di istruire le persone sul gioco d’azzardo e le aiutiamo a scegliere il miglior casinò in cui giocare, se scelgono di giocare a un gioco da casinò online.

Strategia di roulette Martingala

Finora, la strategia-truffa più conosciuta è la Martingala (o Martingale, conosciuta anche come strategia double-up). Questa strategia è anche molto semplice - cosa che potrebbe aver contribuito alla sua popolarità - al punto da poter essere utilizzata da chiunque, anche senza studi e ricerche.

Nota che la Martingala è una strategia di scommessa che può essere usata più o meno in qualsiasi gioco di casinò (con alcune limitazioni, ovviamente). Ma la relazione più conosciuta è quella con la roulette: ecco perché la sto includendo in questo articolo. Lo stesso vale per altre strategie che troverai in questo articolo.

La strategia Martingala funziona così:

  1. Un giocatore piazza una puntata iniziale, mettiamo $1, su una qualsiasi delle puntate "even chance" della roulette (rosso/nero, pari/dispari, alto/basso). La puntata sul colore rosso/nero viene effettuata più spesso ma, statisticamente, non c’è alcuna differenza fra i tipi di puntata scelti.
  2. Se il giocatore vince, ritorna al primo punto e punta di nuovo $1. Se perde, raddoppia la sua puntata. La scena si ripete finché il giocatore vince. Successivamente, il giocatore ritorna al primo punto e punta di nuovo $1.

La strategia Martingala funziona a cicli. La lunghezza dei singoli cicli è variabile, ma ciascuno di essi dovrebbe finire con il giocatore che vince $1 oppure perde tutto. Comincerò dai casi vincenti e parlerò delle perdite più avanti.

Ecco alcuni esempi di cicli vincenti della Martingala:

  • Il giocatore punta $1 e vince $2. Le vincite nette ammontano a $1.
  • Il giocatore punta $1 e perde. Poi punta $2 e vince $4. Il giocatore ha puntato $3 in totale e ha vinto $4. Le vincite nette ammontano a $1.
  • Il giocatore punta $1 e perde. Successivamente punta $2, $4, $8, $16, $32, $64, $128, $256 e perde tutte queste puntate. Poi il giocatore punta $512 e vince. Le puntate totali ammontavano a $1023 e il giocatore ha vinto $1024. Le vincite nette ammontano a $1.

Tutti questi casi hanno avuto un esito positivo per il giocatore ma, come immaginerai, l’ultimo è stato molto peggiore dei primi due. Il giocatore ha perso nove puntate di fila, vincendo solo la decima. Ciò significa che ha dovuto puntare $512 per vincere solo $1 con l’intero ciclo. Le puntate in rapida crescita sono uno dei problemi principali della strategia Martingala.

Usando la Martingala, è abbastanza facile restare a corto di denaro e non poter piazzare la scommessa successiva.

Dati gli scopi di questo articolo, ho scelto di impostare la puntata iniziale in (quasi) tutte le strategie a $1. Naturalmente, nel mondo reale, la puntata iniziale può essere più bassa o più alta, a seconda dei fondi disponibili per il giocatore e dei limiti del casinò.

Perché sembra che la strategia Martingala funzioni

C’è una bella spiegazione logica per cui la Martingala dovrebbe funzionare. Se continui a raddoppiare la tua puntata iniziale, prima o poi la pallina della roulette arriverà su un numero che ti permetta di vincere. Giusto?

Sì, è vero. Con il numero di tentativi che si avvicina a infinito, la probabilità del fallimento complessivo si avvicina a zero. Questo significa che, con risorse infinite e senza nessun limite imposto dal casinò, alla fine riuscirai a vincere e a finire un ciclo con la vincita netta di $1.

Con risorse infinite e senza nessun limite imposto dal casinò, tutto il sistema funzionerebbe. Tuttavia, come avrai probabilmente già immaginato, queste due condizioni non vengono mai soddisfatte, nel mondo reale. Guardiamo questi problemi più da vicino.

Problema #1: Fondi limitati

Nel mondo reale, ogni singolo giocatore ha dei fondi limitati. Questo significa che, se un giocatore continua a usare la strategia Martingala sul lungo periodo, alla fine rimarrà a corto di soldi e non sarà in grado di piazzare un’ulteriore puntata per completare un ciclo vincente.

Approfondiamo usando un esempio. Immagina che un giocatore con un bankroll di $1000 usi la strategia Martingala con una puntata iniziale di $1. Con $1000 a disposizione, il giocatore può permettersi di piazzare le seguenti puntate in successione: $1, $2, $4, $8, $16, $32, $64, $128, $256. La somma totale di queste puntate è $511, il che significa che, dopo averle perse tutte, il giocatore rimarrà con soli $489 nel conto, essendo di fatto impossibilitato a piazzare la puntata successiva, che dovrebbe ammontare a $512.

Nota che, in questo caso, il giocatore potrebbe continuare puntando tutti i fondi rimasti, $489. Se vince, il bankroll risalirà a $978. Si tratta di una somma inferiore rispetto a quella iniziale, ma il giocatore potrebbe continuare, a partire da qui, puntando di nuovo $1 e andando avanti con la strategia Martingala.


Tuttavia, per i miei calcoli, ho deciso di tralasciare questo fatto e considerare fallito il caso sopradescritto. D’altra parte, nelle simulazioni che troverai più avanti in questo articolo, consentirò ai giocatori simulati di andare avanti puntando tutto il bankroll quando non hanno abbastanza fondi per seguire le dimensioni crescenti delle puntate, come prescritto dalla strategia Martingala.

Ora, dirai che è molto improbabile che ciò accada. Affinché si presenti questo scenario, il giocatore deve perdere 9 puntate di fila. A prima vista potrebbe sembrare che non si verificherà mai, ma succede eccome. E succede molto più spesso di quanto si possa pensare.

La probabilità di perdere una puntata del tipo rosso/nero, pari/dispari, alto/basso 9 volte di fila alla roulette europea è:

(19/37)^9 = 0,0025 = 0,25%

Sì, è un numero piccolo. Ma questa probabilità significa che, statisticamente, 1 su circa 402 cicli di Martingale risulterà nella perdita di 9 puntate di fila, rendendo il giocatore impossibilitato a piazzare un’altra puntata.

Naturalmente, dopo aver portato il bankroll almeno a $1023, il giocatore può permettersi di perdere 9 puntate di fila, perché avrà abbastanza denaro per piazzare la decima scommessa di $512 dopo aver perso tutte le puntate precedenti. Dopo questo punto, solo 1 su circa 784 cicli finisce con il giocatore che non è più in grado di puntare.

La probabilità di perdere un ciclo con un bankroll sufficiente è dunque abbastanza bassa. Ma per vincere somme consistenti servendoti della strategia Martingala devi ripetere tutto il processo migliaia di volte, il che significa che, prima o poi, perderai tutti i tuoi fondi. Le simulazioni della strategia Martingala che troverai più avanti in questo articolo lo dimostra perfettamente.

Problema #2: Limiti sull’entità delle puntate

Oltre al problema dei fondi, la strategia Martingala è anche limitata dalla grandezza delle puntate consentita dal casinò in cui si sta giocando. Ovviamente i limiti sulla puntata minima e massima cambiano a seconda del casinò e dei giochi, ma in generale la puntata massima consentita è solo qualche centinaio di volte più alta della puntata minima.

Quando giochi nei casinò online, puoi generalmente fare riferimento a giochi di roulette online diversi con limiti diversi, per superare queste restrizioni. Non è molto pratico, ma si può fare per diminuire l’impatto dei limiti relativi all’entità delle puntate sull’efficacia della strategia Martingala.

E anche se giochi su vari tavoli da roulette per aggirare i limiti sulla grandezza delle puntate, l’entità massima della tua puntata sarà sempre limitata. Quindi, anche se avessi un bankroll illimitato (e cioè se il problema #1 di cui sopra non potrebbe colpirti), saresti sempre limitato dalla puntata alla roulette massima consentita che riesci a trovare.

Problema #3: Non sapere quando smettere

Come avrai probabilmente notato, la probabilità di perdere 9 o 10 puntate di fila in un ciclo è abbastanza bassa. E neanche perdere 100 di questi cicli in una volta è molto probabile. Infatti, se avessi un bankroll che ti consentisse di piazzare 10 puntate di fila dopo la perdita di tutte le puntate precedenti (da $1023 a $2046) e volessi vincere solo $100, la probabilità di avere successo sarebbe:

(1-(19/37)^10)^100 = 0,88 = 88%

Pertanto, con l’obiettivo di vincere $100, riusciresti con una probabilità dell’88%. Nel rimanente 12% dei casi, finiresti per perdere una fetta importante del tuo denaro, non potendo quindi piazzare altre puntate.

Con un obiettivo di $200, la tua probabilità di raggiungerlo sarebbe il 77,5%; con l’obiettivo di vincere $500, sarebbe 52,8%; infine, con l’obiettivo di vincere $1000, sarebbe 27,9%. Come vedi, la probabilità di vincere diminuisce impostandosi obiettivi più elevati, logicamente.

Il problema #3 con la strategia Martingala sta nel fatto che dapprima tende a funzionare, cosa che rassicura fin troppo i giocatori, pensando che la strategia continuerà a funzionare per sempre. Purtroppo, non è così. Se continueranno a usare la strategia Martingala abbastanza a lungo, alla fine perderanno tutti i loro fondi.

Se i giocatori fossero in grado di riconoscere quando è il momento di lasciare il casinò, la maggior parte di essi si ritroverebbe con un guadagno. Tuttavia non esiste un momento ottimale in cui smettere di giocare, perché non c’è modo di sapere quando sta per arrivare una serie sfortunata. Inoltre, non è garantito che il giocatore non perda tutto nel primo ciclo della strategia Martingala.

La strategia Martingala è per molti versi simile allo scommettere sulla squadra fortemente favorita in una partita di calcio. La probabilità di perdere una scommessa non è molto alta, ma devi ripeterla tante volte e scommettere molti soldi per ottenere dei profitti sostanziali. All’inizio probabilmente riuscirai a mantenere un saldo positivo ma, prima o poi, la favorita perderà e i tuoi fondi saranno ormai andati. Qualcosa di simile accade con la strategia Martingala.

Simulazioni della strategia Martingala

Ho simulato 5 giocatori che hanno usato la strategia Martingala giocando alla roulette europea. Ecco tutto quello che devi sapere riguardo alle simulazioni:

  • Ciascun giocatore iniziava con un bankroll di $1000 e la puntata iniziale era di $1.
  • Le simulazioni si fermano o dopo 10.000 giri di roulette o quando i giocatori perdono tutti i loro fondi.
  • I giocatori hanno seguito la stratega Martingala e piazzato scommesse di conseguenza.
  • Se i giocatori non avevano abbastanza fondi rimasti per poter piazzare la puntata successiva, puntavano tutti i propri fondi rimanenti. Se perdevano questa puntata, finivano il turno. In caso di vincita, continuano secondo la strategia Martingala e puntano $1 al giro successivo.
  • Ho creato le simulazioni usando il mio software di simulazione, che si serve di un RNG (generatore di numeri casuali) per decretare l’esito dello spin. Questo vale per tutte le simulazioni in questo articolo. Nella roulette, i numeri casuali vengono generati dalla ruota stessa, ma i risultati sono gli stessi, statisticamente.

Guardiamo i risultati:

martingale player 1
martingale player 2
martingale player 3
martingale player 4
martingale player 5
Risultati della simulazione della strategia Martingala

Come vedi, tutti i giocatori hanno perso l’intero bankroll prima di arrivare a 10.000 round. Osserviamo i giocatori individualmente e vediamo come stavano andando:

  1. Il giocatore #1 stava andando piuttosto bene all’inizio ed era riuscito a portare il suo bankroll oltre i $1500, con una sola serie più lunga di perdite. Ma ha poi perso 11 round di fila, cosa che ha portato il suo bankroll da $1540 fino a $0.
  2. Il giocatore #2 ha avuto la peggio. Gli ci sono voluti 51 spin per perdere l’intero bankroll. È un’eventualità piuttosto rara, ma dimostra chiaramente che le cose possono andare male sin dall’inizio.
  3. Il giocatore #3 è riuscito a perdere l’intero bankroll in 417 round. Si è presentata una sola lunga serie perdente, dalla quale il giocatore si è ripreso, salvo poi essere colpito da 11 spin sfortunati in una volta poco dopo.
  4. Il giocatore #4 ha perso quasi tutto nel suo 193° spin, dopo il quale è rimasto con soli $70. Poi il suo bankroll ha cominciato a riprendersi, ma arrivando solo a 477. Poi si è verificata un’altra serie sfortunata che ha portato il bankroll a $0.
  5. Il giocatore #5 ha avuto la meglio finora, ma non riesce comunque ad andare via con dei soldi. È riuscito ad ottenere $3308. In seguito, ha perso in 12 spin di fila ed è rimasto con niente.

Questo ci fa capire che la strategia Martingala non funziona davvero, sul lungo periodo. Tutti i giocatori stavano lentamente scalando la vetta, ma hanno poi avuto una brutta caduta che gli ha fatto perdere tutto. Questo serve a dimostrare che le lunghe serie sfortunate, pur sembrando poco probabili, sono in realtà abbastanza frequenti.

Strategia di roulette Fibonacci

La strategia per roulette Fibonacci è per molti versi simile alla strategia per roulette Martingala, ma con alcune differenze. Mi concentrerò soprattutto sugli aspetti per i quali queste due strategie sono difformi.

Per prima cosa, parliamo del funzionamento della Fibonacci. Si basa sulla famosa successione di Fibonacci. La sequenza appare in questo modo:

1 – 1 – 2 – 3 – 5 – 8 – 13 – 21 – 34 – 55 – 89 – 144 – 233 – 377 – 610 – 987 – …

Potresti aver notato (o sapevi già) che ciascuno dei numeri di questa sequenza è la somma dei due numeri precedenti. Questa caratteristica della serie viene usata nella strategia, anche se all’inizio potrebbe non essere evidente.

Ecco come si usa la strategia per roulette Fibonacci:

  1. Il giocatore inizia puntando una somma corrispondente al primo numero della serie.
  2. Ogni volta che perde, passa al numero successivo della sequenza e punta una somma corrispondente. Ogni volta che vince, si sposta due numeri indietro. Se il giocatore raggiunge l’inizio della sequenza, continua semplicemente a puntare una somma corrispondente al primo numero fino a quando perde; poi continua normalmente.

Si noti che tutte le puntate usate nella strategia Fibonacci sono puntate "even chance". Significa che il giocatore può scegliere di puntare su rosso/nero, pari/dispari o alto/basso, proprio come nella strategia Martingala.

Questa strategia non è semplice da seguire come la strategia Martingala. Ecco qualche esempio che potrebbe aiutarti a capire come funziona.

  • Il giocatore punta $1 e vince. Il ciclo si completa e il giocatore ricomincia dall’inizio della serie.
  • Il giocatore punta $1 e perde. Poi punta di nuovo $1 (ma nota bene: questa puntata corrisponde al secondo numero della sequenza, non al primo), e vince. Dovrebbe andare indietro di due numeri, ma ce n’è solo uno (1), quindi ci va e procede puntando di nuovo $1. Se vince, ha completato un ciclo e ricomincia dall’inizio.
  • Il giocatore punta $1 e perde. In seguito, procede piazzando di seguito puntate pari a $1, $2, $3, $5, $8, $13, $21 e $34 e le perde tutte. Poi punta $55 e, finalmente, vince. Vuol dire che torna a puntare $21 e continua normalmente.

La successione non deve cominciare con "1 – 1 – …" affinché ciò funzioni. In pratica puoi cominciare con due numeri qualsiasi. L’unica cosa importante è che ogni numero della sequenza deve essere la somma dei due numeri precedenti.

Vantaggi e svantaggi della strategia Fibonacci

C’è una differenza importante fra la strategia per roulette Martingala e la Fibonacci. Nella Martingala, un’unica puntata vincente è sufficiente per completare un ciclo vincente. D’altra parte, nella strategia Fibonacci, il giocatore completa un ciclo vincente solo quando riesce a retrocedere all’inizio della sequenza e vincere la puntata corrispondente al primo numero. In altre parole, una sola vincita non basta per invertire una serie di perdite.

Questo significa che la strategia Fibonacci necessita di un numero maggiore di spin per ottenere le stesse vincite, rispetto alla Martingala. Ma vuol dire anche che la strategia Fibonacci è meno rischiosa.

Simulazioni della strategia Fibonacci

Le simulazioni della strategia Fibonacci sono state condotte praticamente allo stesso modo rispetto alla strategia Martingala. L’unica differenza è stata appunto la strategia usata dai 5 giocatori simulati,

Guardiamo i risultati:

fibonacci player 1
fibonacci player 2
fibonacci player 3
fibonacci player 4
fibonacci player 5
Risultati della simulazione della strategia Fibonacci

I grafici hanno un aspetto abbastanza simile a quello dei giocatori che hanno usato la strategia Martingala, ma vi sono alcune differenze.

  • I grafici crescono a un tasso leggermente inferiore. Ciò è coerente col fatto che la strategia Fibonacci è meno rischiosa ed è richiesto un numero maggiore di spin per ottenere lo stesso profitto.
  • I grafici della strategia Fibonacci sono più variabili. Con la Martingala, i singoli bankroll continuano a crescere più o meno allo stesso tasso, fino ad azzerarsi. Invece, i bankroll dei giocatori che usano la strategia Fibonacci si modificano a un tasso più variabile, perché un’unica vincita non basta per interrompere una serie di perdite.

Adesso esaminiamo meglio ciascuno dei cinque giocatori:

  1. Il giocatore #1 è stato il primo a perdere il suo intero bankroll. Gli sono serviti 488 spin per perderlo, e non è mai riuscito ad avere un profitto sostanziale. La cifra più alta che ha ottenuto è stata $1074. Alla fine, 11 spin sfortunati di fila lo hanno portato da $1067 e $0.
  2. Il giocatore #2 ha fatto di meglio. Gli ci sono voluti 2291 spin per perdere tutto il bankroll e il picco è stato di $1330, raggiunto 27 spin prima di restare senza soldi. Degli ultimi 27 spin ne ha vinti solo 4 e ha perso i restanti 23, il che significa che le sue puntate sono diventate sempre maggiori e che ha continuato a perdere sempre più velocemente.
  3. Il giocatore #3 è arrivato a giocare 4290 spin, ma il suo bankroll non è mai andato oltre la cifra di $1298, che è inferiore al massimo raggiunto dal giocatore #2. Ciò è dovuto al fatto che ha perso tutto più presto, il che significa che ha dovuto fare all in con soli $122 al suo 656° spin. È riuscito a vincere quel round e ha cominciato lentamente a riprendersi ma, più avanti, ha perso tutto nel corso di una serie sfortunata.
  4. Il giocatore #4 ha perso tutto in 1272 spin. Il suo bankroll ha raggiunto un massimo di $1175. Ha dovuto fare all in con $145 al 1176° spin ed è riuscito a vincere, ma ha perso tutto al termine dei 100 spin successivi.
  5. Il giocatore #5 ha avuto la meglio. È riuscito a giocare ben 7132 spin e il suo bankroll ha raggiunto il massimo di $2269. Purtroppo non è riuscito ad arrivare alla soglia dei 10.000 spin, perché anche lui ha incontrato una serie sfortunata che gli ha fatto perdere tutto.

Tutto sommato, la strategia Fibonacci è simile per molti versi alla strategia Martingala, ma gli alti e i bassi si alternano più lentamente. Il bankroll aumenta più lentamente, ma anche gli importi delle puntate aumentano più lentamente quando ti trovi in una serie sfortunata. Ecco perché i giocatori hanno dovuto giocare un numero maggiore di spin e, allo stesso tempo, i loro bankroll hanno raggiunto cifre massime mediamente inferiori rispetto alla strategia Martingla.

Strategia di roulette D’Alembert

Sia la Martingala sia la Fibonacci lavorano aumentando o diminuendo l’importo della puntata a seconda del risultato dei singoli spin. Il sistema di scommesse alla roulette D’Alembert funziona in modo simile, ma le differenze fra gli importi puntati sono molto inferiori. Ecco perché questa strategia è molto più sicura.

Anche la strategia per roulette D'Alembert consiste nel puntare su una delle scommesse "even chance" (rosso/nero, pari/dispari, alto/basso). Funziona così:

  1. Il giocatore stabilisce la propria puntata iniziale e scommette.
  2. Ogni volta in cui il giocatore perde, aumenta la puntata di 1 nello spin successivo. Ogni volta in cui il giocatore vince, diminuisce la puntata di 1 nello spin successivo.
ESEMPIO

Mettiamo che il giocatore abbia scelto una puntata iniziale di $6 e cominci a scommettere. Punta $6 e perde. Punta $7 e perde. Punta $8 e vince. Punta $7 e perde. Punta $8 e vince. Punta $7 e vince. In totale, il giocatore ha piazzato 6 puntate, di cui 3 vinte e 3 perse. Anche se ha vinto e perso lo stesso numero di volte, tutto sommato ha un guadagno di $3. Ecco come funziona esattamente questa strategia.

Quando un giocatore, usando la strategia per roulette D'Alembert, vince e perde lo stesso numero di spin, si troverà in una situazione generale di profitto, stabilito dal numero di spin che ha vinto/perso. Se ha vinto 10 spin e perso 10 spin, sarà in guadagno di $10, indipendentemente dall’entità della puntata iniziale.

Può sembrare interessante, perché sembra molto allettante che sia richiesto di vincere e perdere lo stesso numero di spin per avere un guadagno. Tuttavia, con le cosiddette scommesse "even chance", le tue probabilità di vincere e di perdere non sono 50:50 come suggerirebbe il loro nome. Infatti, alla roulette europea vincerai statisticamente solo il 48,65% dei tuoi spin e perderai il 51,35% rimanente. Questa differenza è sufficiente per rendere la strategia D’Alembert non redditizia nel lungo periodo.

Vantaggi e svantaggi della strategia D’Alembert

Il vantaggio di questo sistema di scommessa sta nel fatto che è molto meno rischioso della Martingala e della Fibonacci. Di certo c’è pur sempre del rischio ma, dal momento che le puntate aumentano lentamente nel corso delle serie sfortunate, non ti serve un bankroll così grande. Hai meno probabilità di perdere tutti i tuoi fondi e, molto probabilmente, non avrai problemi con le puntate minime e massime del tavolo della roulette.

D’altra parte, la lenta progressione delle puntate può anche costituire uno svantaggio. Innanzi tutto, molto probabilmente non vincerai molti soldi usando questa strategia, almeno se si tiene in considerazione la tua puntata iniziale e il numero di spin che devi giocare.

Inoltre, se ti capita una serie sfortunata, scoprirai che è molto difficile tornare a un saldo positivo. Anzi, per farlo avresti bisogno di una sequenza vincente simile. Per fare un paragone con altre strategie, nella Martingala hai bisogno di un solo spin vincente per rompere la sequenza sfortunata. Con la Fibonacci ne servono di più, ma sempre meno rispetto alla D’Alembert.

Simulazioni della strategia D’Alembert

Simulando la strategia D’Alembert, mi sono accorto che non potevo impostare la puntata iniziale a $1, perché le puntate dovrebbero farsi più piccole quando i giocatori stanno vincendo. Se la puntata iniziale fosse di $1, le puntate non potrebbero rimpicciolirsi. Allo stesso tempo, non volevo allontanarmi molto da quella cifra, così che i risultati potessero essere in qualche modo paragonabili.

Quindi, per questa strategia ho deciso di impostare la puntata iniziale a $5 e il bankroll dei giocatori a $1000. I giocatori hanno seguito la strategia D’Alembert e, qualora fossero giunti a puntare $1, avrebbero semplicemente continuato a puntare $1 fino a perdere uno spin e aumentare la puntata.

Ecco i risultati:

dalembert player 1
dalembert player 2
dalembert player 3
dalembert player 4
dalembert player 5
Risultati della simulazione della strategia D'Alembert

Osserviamo i singoli giocatori:

  1. Il giocatore #1 è riuscito a giocare 1480 spin prima di esaurire il denaro. Il suo bankroll ha raggiunto un massimo di $1532. L’importo delle sue puntate è continuato a crescere, il che significa che anche gli alti e i bassi sono diventati sempre più importanti. La puntata massima che ha piazzato è stata di $58 e la puntata media in un solo spin è stata di circa $23,40.
  2. Il giocatore #2 ha avuto i risultati migliori. Ha giocato un totale di 1971 spin e a un certo punto ha avuto un bankroll di $1824. Ma poi ha avuto un enorme downswing che lo ha portato a $0. La sua puntata massima è stata di $62, ma quella media di soli $16,75, dal momento che stava andando meglio degli altri; ecco perché le sue puntate sono rimaste piccoline.
  3. Il giocatore #3 è arrivato a giocare solo 406 spin, e gli stava andando molto male. Ha vinto solo 184 dei suoi 406 spin (45,3%), che è molto peggio della percentuale attesa (48,65%). Il suo bankroll ha raggiunto un massimo di soli $1056.
  4. Neanche al giocatore #4 è andata molto bene. Ha giocato un totale di 563 spin e il suo bankroll ha toccato un picco di $1172. La sua puntata media è stata di $14,70 e quella massima di $50.
  5. La giocata del giocatore #5 è stata molto simile a quella del giocatore #3. Ha giocato solo 517 spin e non ha avuto mai più di $1086 nel suo bankroll. Dei suoi 517 spin, ne ha vinti soltanto 236 (45,7%).

Come potresti aver notato, ho esaminato più da vicino l’entità delle puntate e le percentuali di vincite e perdite della strategia D’Alembert. Questo perché tale strategia dovrebbe funzionare in modo che i giocatori abbiano un guadagno quando vincono e perdono lo stesso numero di volte. Ma nella roulette, semplicemente, non funziona così.

Complessivamente, i 5 giocatori hanno giocato 4937 spin, dei quali 2366 vinti e 2571 persi. Questo significa che la percentuale totale di vincita è stata solo del 47,9%. A causa delle perdite più numerose delle vincite, gli importi delle scommesse sono in genere progressivamente aumentati. Ciò comporta anche downswing e riprese più rilevanti nel corso del tempo.

Strategia di roulette Labouchere

La strategia per roulette Labouchere è più complicata delle altre strategie citate in questo articolo. Ti richiede di tenere traccia delle puntate che fai e di sommare numeri, cosa che potrebbe richiedere un po’ di pratica.

La strategia Labouchere funziona così:

  1. Il giocatore costruisce una "betting line", ovvero una linea di scommessa, che determinerà l’importo standard della puntata, così come gli importi delle puntate dei round di gioco successivi, almeno in qualche misura. L’aspetto della linea sta tutto al giocatore. Può essere semplicemente del tipo 1-1-1-1-1-1, o 1-2-3-4-5-6, oppure più complessa, come 1-2-4-4-3-7.
  2. Il giocatore deve sempre prendere due numeri, ognuno da ciascuno degli estremi della serie, e sommarli. La somma determina l’entità della scommessa in quel determinato spin.
  3. Se il giocatore perde, prende la somma dei due numeri appena puntata e la trascrive alla fine della linea. Poi ritorna al punto #2 e continua.
  4. Se il giocatore vince, mette una crocetta su entrambi i numeri sommati . Poi ritorna al punto #2 e continua.
  5. Se il giocatore esaurisce i numeri nella linea di scommessa, può ricominciare dall’inizio o creare una linea di scommessa diversa.

So che può sembrare un po’ troppo complicato, quindi serviamoci di un esempio per chiarire le cose. Lo troverai nella tabella qui sotto.

Table
Esempio di betting line che cambia nella strategia Labouchere

Usando la strategia Labouchere, il tuo "scopo" è quello di sbarazzarti di tutti i numeri della tua linea di scommessa. Se ci riesci, il tuo guadagno sarà uguale alla somma dei numeri con cui hai cominciato, indipendentemente dal numero di vincite e perdite che hai avuto.

La strategia Labouchere potrebbe essere un po’ difficile da usare, specialmente in un casinò fisico.

La matematica funziona piuttosto bene con questa strategia, ma devi tenere a mente che le probabilità sono a favore del casinò. Ciò significa che questa strategia, naturalmente, non ti fa sconfiggere la roulette per magia, sul lungo periodo.

Vantaggi e svantaggi della strategia Labouchere

La strategia Labouchere si colloca fra la strategia Fibonacci e la D’Alembert, in termini di rischiosità. La matematica funziona davvero e avrai un guadagno se riesci a vincere almeno lo stesso numero di volte in cui perdi. Tuttavia, sai già che non è molto probabile che succeda, nel lungo periodo.

Inoltre, se ti capita una serie negativa, i numeri nella tua linea continueranno a farsi sempre più grandi. La serie si farà sempre più lunga e dovrai scommettere sempre più soldi. Quel che è peggio è che che le puntate rimarranno abbastanza consistenti anche quando comincerai a vincere. Avrai bisogno di una lunga serie fortunata per farle diminuire significativamente.

Simulazioni della strategia Labouchere

Le simulazioni della strategia Labouchere sono abbastanza complesse, perché dipendono dalla lista dei numeri con cui i giocatori hanno cominciato. Per le simulazioni qui sotto ho deciso di usare questa betting line: 1-2-3-4-5-6.

Ecco i grafici:

labouchere player 2
labouchere player 2
labouchere player 3
labouchere player 4
labouchere player 5
Risultati della simulazione della strategia Labouchere

I singoli giocatori hanno avuto le seguenti esperienze:

  1. Il giocatore #1è arrivato a giocare 205 spin e il suo bankroll ha raggiunto il massimo di $1170. La sua puntata massima è stata di $240 e quella media di $44,65. Ha sperimentato una serie negativa importante da cui è riuscito a riprendersi, ma poi è rimasto al verde dopo un altro downswing.
  2. Il giocatore #2 ha giocato un totale di 227 spin e il suo massimo bankroll è stato di $1296. Quanto all’entità delle scommesse, la sua puntata massima è stata di $272 e la puntata media in un solo spin è stata di $28,48.
  3. Il giocatore #3è arrivato a giocare 350 spin e il suo bankroll ha raggiunto il massimo di $1504. La sua puntata massima è stata di $377 e quella media di quasi $27. Il suo bankroll stava crescendo abbastanza regolarmente, ma un brutto downswing gli ha fatto perdere tutti i fondi.
  4. Il giocatore #4 ha avuto un percorso molto interessante. È arrivato a giocare 996 spin, un numero notevolmente più alto rispetto a tutti quelli degli altri giocatori. Il suo bankroll ha raggiunto un massimo di $2881. Questo perché ha vinto il 52,1% dei round giocati, cioè in pratica ha avuto molta fortuna. Tuttavia, nonostante il suo incredibile tasso di vincita, si è comunque ritrovato con $0 dopo una lunghissima serie negativa.
  5. Il giocatore #5è arrivato a giocare solo 157 round e il suo bankroll ha raggiunto un massimo di $1201. La sua puntata massima è stata di $205 e quella media di $31,57.

I risultati di questa simulazione sono piuttosto interessanti, specialmente quelli del giocatore #4, che ha avuto un percorso davvero straordinario. Le simulazioni mostrano bene il grande lato negativo della strategia Labouchere: gli importi crescenti delle puntate, che provocano alti e bassi.

Questa strategia (con la linea di scommesse iniziale 1-2-3-4-5-6) sembra essere la più rischiosa delle quattro strategie trattate in questo articolo. I bankroll dei giocatori si stavano ingrossando abbastanza rapidamente, ma in media i giocatori sono anche riusciti a perdere tutto ancora più in fretta. Ovviamente, ciò potrebbe cambiare molto se scegliessi una nuova betting line per questa simulazione.

Strategie per roulette migliori

Come vedi, tutte le strategie trattate in questo articolo hanno delle caratteristiche di base che le fanno sembrare abbastanza valide, ma che poi ti portano a perdere tutto il tuo capitale. Ecco perché sconsiglio di usarle.

Esistono strategie migliori, che sono in grado di ottimizzare le tue probabilità di lasciare il casinò con un profitto, o che almeno ti fanno divertire il più possibile mentre giochi. Adesso, non dico che ti permetteranno di mantenere un guadagno sul lungo periodo, ma sono la migliore alternativa. Se sei interessato, leggi il mio articolo sulle strategie per roulette che funzionano.

Casinò online raccomandati